Blog: http://IlMondoDiGalamay.ilcannocchiale.it

27 gennaio, giorno della memoria

 

 


27 GENNAIO: GIORNO DELLA MEMORIA

(27/01/2008) 
Per ricordare le vittime dei crimini nazisti:
6 milioni di ebrei annientati e 60.000
omosessuali processati e internati
nei campi di concentramento.

LE INIZIATIVE PER NON DIMENTICARE >

tags:
shoah omocausto giorno della memoria nazismo deportazione olocausto ebrei

Il 27 gennaio, giorno in cui l'Armata Rossa aprì i cancelli di Auschwitz, è il Giorno della memoria, il giorno in cui si ricordano tutte le vittime dei crimini nazisti: 6 milioni di ebrei annientati nei campi di concentramento ma anche omosessuali, zingari rom e sinti, testimoni di Geova, disabili fisici e mentali, anarchici.

Secondo il paragrafo 175 del Codice Penale tedesco del 1871 chiunque commettesse "un atto sessuale innaturale tra persone di sesso maschile o da uomini con animali" era punibile con l’imprigionamento o addirittura la perdita di diritti civili. Tra il 1933 ed il 1945 furono 60.000 le persone processate per violazione al Paragrafo 175, circa 10.000 vennero internate nei campi di concentramento, con cucito sul petto in segno di disprezzo un triangolo rosa.

RUDOLF HOSS, IL COMANDANTE NAZISTA CHE TENTO' DI NORMALIZZARE GLI OMSESSUALI >>>

Il tasso di mortalità degli omosessuali nei campi fu del 60%. Quello dei prigionieri politici del 41%, dei testimoni di Geova del 35%. I due terzi degli omosessuali internati morirono durante il primo anno di permanenza nei campi.

TUTTE LE INIZIATIVE ARCIGAY PER NON DIMENTICARE >>>

In Senato è stata presentata da Tiziana Valpiana di Rifondazione Comunista una proposta di modifica della legge che istituisce il Giorno della Memoria, proprio per menzionare anche le altre vittime. "In numero inferiore, ma anch’esse accomunate dall’odio e dalla persecuzione del nazismo" ha dichiarato la senatrice "Le vittime di discriminazioni etniche, sessuali, sociali e religiose, come rom e sinti, omosessuali e disabili e testimoni di Geova hanno il diritto di essere ricordate e noi abbiamo il dovere di farlo. Per non dimenticare anche queste vittime del nazi-fascismo, riteniamo sia doveroso integrare la legge che istituisce il Giorno della memoria nominando le altre forme di discriminazione che non sono state esplicitamente inserite nel testo del 2000. Farne apposita menzione vuol dire riconoscerli, farli vivere nella memoria e contribuire al superamento delle forme di razzismo che ancora oggi vedono questi gruppi sociali vittime di discriminazioni di matrice razzista". 

redazione@gay.tv



Annunci Google




commenta articolo
Commenti all'articolo
1/27/2008
Questo è l´orrore generato da mostri che hanno deciso di andare CONTRO NATURA, non accettando la diversità esistente IN NATURA! Se non si accetta la vita e se stessi per come si è, si aprono le porte alla barbarie, all´ingiustizia e alla violenza: ci si può migliorare (lavare, vestire, curare le malattie, acculturarsi, cucinare, ecc), ma non ci si può snaturare ! Non dimentichiamocelo mai: CHE LA STORIA NON SIA MAI SCORDATA, AFFINCHE´ CI SIA DA MONITO PER EVITARE SBAGLI FUTURI E RIPETIZIONI DI ERRORI GIA´ COMMESSI!
Only
Napoli
Simpatia:
Bellezza:
scrivimi in community!


Fonte:

 http://www.gay.tv/ita/magazine/we_like/dettaglio.asp?chan=156&i=5077&wrd=27+gennaio:+giorno+della+memoria

Pubblicato il 27/1/2008 alle 22.37 nella rubrica Geografia e Storia, Scienza, Attualità e Società.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web