Blog: http://IlMondoDiGalamay.ilcannocchiale.it

Nino Strano urla "squallida checca". Nonostante sia gay

Nino Strano urla
«squallida checca».
Nonostante sia gay


di Penna Rosa

Venerdì 25 Gennaio 2008

Il senatore di Alleanza Nazionale urla checca
ad un collega e ne provoca la quasi-morte
in Aula.  Ma Repubblica ricorda che stava
offendendo anche se stesso



Gay.it - Nino Strano urla «squallida checca». Nonostante sia gay

Gay.it - Nino Strano urla «squallida checca». Nonostante sia gayMaglioncino rosso intorno al collo intento
a tracannare una fetta di mortadella
e a stappare champagne. Ha festeggiato
in questo modo,
Nino Strano, la caduta del governo Prodi.

Eletto in
Sicilia, da sempre nelle fila di
Alleanza Nazionale, è un estroso il senatore
Strano. Ma oltre a questo lato tutto sommato
innocuo del suo carattere, come ogni siculo che si rispetti,
Antonino detto Nino è anche focoso, passionario e lo ha
dimostrato ieri in Aula, quando, dopo la dichiarazione
di voto del collega UDEUR Cusumano - svenuto subito
dopo, senza neanche aspettare il cazziatone del suo capo
(Mastella, ndr) per il "tradimento" -  ha rivolto contro
di lui imprecazioni del tipo: "frocio", "squallida checca"...

Che dire, noi gay, a volte, siamo così: eclatanti
e appariscenti nei modi.

Non c'è neanche gusto a chiamare uno così "omofobo".
Possiamo parlare di
omofobia interiorizzata?
O andrebbe coniato un termine apposta? Potremmo
definirlo "Stranofobo", cioè intollerante verso se stesso.
Ma non è questo l'importante. Qua le definizioni sono inutili.

Quel che importa è che l'ennesima figuraccia si
è consumata in un'Aula isituzionale e rimarrà impressa
nella memoria della Rete, per sempre.

Siamo all'ennesimo insulto alla democrazia di questo
paese e ai milioni di cttadini gay, lesbiche e transessuali
che pagano lo stipendio dello strano (aggettivo,
quindi minuscolo) senatore che ingurgita mortadella
e stappa champagne per festeggiare la caduta
di un governo e la quasi-morte di un collega.

Che dire, noi gay, a volte, siamo così: eclatanti
e appariscenti nei modi.

Gli ultimi interventi su questo argomento dal Forum:


Inviato da:
Data: 27-01-2008 22:19


Per non parlare della foto che ha messo sul sito del senato
e sul suo sito personale:
una foto di minimo minimo 20 anni fa fotoritoccata
di brutto, quando lui ne ha quasi 60!!!

Io non l'ho mai vista in tv ma ho cercato su internet
e ho trovato tutte foto di leui abbastanza figo.
Sei sicura che siano foto di 20 anni fa?

Chiamalo figo...  http://www.siestetica.it/convegni/2004/09.jpg

cielo ma é una ChecchesSissima!!!!!

Inviato da: sinistro
Data: 27-01-2008 21:48


Ho fatto benissimo a votare a destra,ho litigato con alcuni amici
che sostenevano che prodi avrebbe approvato la legge sui dico,
mentre era solo un modo per accaparrarsi i voti dei gay,
accecati dalle stronzate di quella faccia di mortadella.

Io vivo a londra,e ormai siamo diventati la barzelletta dell'europa,
tra spazzatura e leggi omofobe,la sinistra e il papa, ci hanno solo
portato 1 secolo indietro,siamo un paese antico e retrogrado,
mi chiedo quando finirà quest'incubo.

Fesso, finirà quando i tuoi merdosi amici fascisti torneranno
al governo...voglio vedere quando avremo Gasparri
e Giovanardi ministri, che belle leggi faranno per i gay.

Inviato da: salvatore
Data: 27-01-2008 21:17


fortunatamente io vivo da quasi 2 anni in brasile con il mio
compagno di cui brasiliano mi vergogno a leggere tutte queste
cose che succedono in italia io non ho mai votato ne prodi
e ne berlusconi tanto se sta legge la vogliono approvare
lo faranno lo stesso io qui ho legalizzato la mia unione
i politici ci hanno solo preso in giro ma mi auguro
per tutti che faranno qualcosa ma penso solo di vergognarmi
di essere italiano e il posto piu' arretrato del mondo.

Inviato da: gieffe
Data: 27-01-2008 20:57


Ho fatto benissimo a votare a destra,ho litigato con alcuni
amici che sostenevano che prodi avrebbe approvato la legge
sui dico, mentre era solo un modo per accaparrarsi i voti dei gay,
accecati dalle stronzate di quella faccia di mortadella.
Io vivo a londra,e ormai siamo diventati la barzelletta dell'europa,
tra spazzatura e leggi omofobe,la sinistra e il papa, ci hanno solo
portato 1 secolo indietro,siamo un paese antico e retrogrado,
mi chiedo quando finirà quest'incubo.

Inviato da: Piero
Data: 27-01-2008 20:25


Ringrazio Gay.it e tutta la combriccola di militanti gay
che hanno strombazzato per far votare questa sinistra
che ci ha regalato solo leggi omofobe, vedi l'imposta
di successione solo per le coppie gay o la politica fiscale
contro le coppie di fatto.
Avete ottenuto solo di aumentare l'odio contro i gay e avete
anche il coraggio di fare finta di non aver preso in giro i gay
sostenendo una sinistra che si è alleata con omofobi
cattocomunisti votando leggi omofobe promettendo DICO
o CUS e leggi contro le discrimininazioni mai approvate
che dovevano lenire il danno. I militanti di arcigay, gay.it,
gaynews e tutta questa gente che da anni ci ha presi in giro
non si vergognano di continuare a fere una continua
campagna elettorale per favorire le carriere dei soliti noti.
Anche voi come chi è responsabile dello sfacelo dei rifiuti
a Napoli, dovete rispondere del fallimento di una linea
politica. Non funziona più i gay non voteranno più questa
sinistra conservatrice, clericale, ex comunista illiberale.
Voteranno a seconda di quello che vorranno votare su
altre cose, ma per cortesia smettetela dopo i danni che
ci avete fatto come gay, cambiate musica. Non è un
deputato di AN ad avere detto che piuttosto che adottato
da due gay, un bambino è meglio che crepi di aids e fame
in africa MA UN MINISTRO DEL PD E LEADER
POLITICO DEL CENTROSINISTRA

Inviato da: moOon
Data: 27-01-2008 18:57


Oltre le scenate a cui siamo obbligati ad assistere è triste
pensare che le sorti di un paese siano nelle mani di individui
che si permettono il lusso di queste squallide scenate, di gente
che va a troie e viene giustificata dal fatto che è lontanta dalla
famiglia, di gente che si fa di coca e firma leggi contro la droga,
di gente sposata/divorziata che vengono a parlare del valore
della famiglia....ed ancora più sconcertante che vengono
pagati da tutti i contribuenti che senza dubbio pretendono
un minimo di decoro e non un cinema che non hanno scelto!
Vergogna!

Inviato da: Gino Latino
Data: 27-01-2008 14:17


beato te ke sei in spagna, sicuramente da gay avrai vita
+ facile, ma io preferisco restare e lottare per migliorare
questo paesee forse anche per i miei figli, che forse un
giorno vorrò avere. hasta siempre.

Fonte:

http://gaychat.it/channel/
attualita/24039/Nino-Strano-urla
--squallida-checca--Nonostante-sia-gay.html

Pubblicato il 27/1/2008 alle 23.36 nella rubrica Laicismo: lotta per la libertà.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web