Blog: http://IlMondoDiGalamay.ilcannocchiale.it

Nessuno nasce gay: sito controverso. Possiamo confutarlo?


Nessuno nasce gay:
sito controverso.
Possiamo confutarlo?



Mi limito a indicare i link delle pagine in cui ho scritto dei commenti:

http://nonsinascegay.splinder.com/post/18963399#comment


Pubblico gli ultimi due commenti che ho inviato a quel sito:


Michael Jackson è voluto diventare bianco....
Luca di Tolvè in compenso ha desiderato diventare etero.
Entrambi non si accettavano per come erano.....
Mi spiace per loro. Sono tanto belli i neri e tanto
belli gli omosessuali (di tutte le varietà, pesi e altezze :) ).

A Michael Jackson hanno fatto una plastica in senso
fisico; a Luca di Tolvè un lavaggio del cervello,
cioè una plastica in senso psichico.


Preciso che i miei commenti sono sempre firmati.

Non faccio login perchè non sono iscritto su blogspot;
il mio blog è su
http://www.ilcannocchiale.it

Ciao!

Alessio Mameli


_________________


Veritas: lo stato i diritti li dà perchè non può fare altrimenti.
Noi non siamo proprietà dello Stato, ma è lo stato una nostra
proprietà comune. Io sono cittadino quanto te e siccome
non sono inferiore a te, ho i tuoi stessi diritti.
Il matrimonio, ancorchè in origine significasse matri munus,
poi fuso in matrimonium , cioè tutela della madre, non perde
la sua validità se non si fanno figli: tra l'altro non c'è più
differenza tra figli naturali e figli legittimi; in pratica il matrimonio
è un'istituzione vecchia ed è segno di questo il fatto
che le coppie non sposate aumentano e chiedono
un riconoscimento legale al di fuori del matrimonio:
magari proprio l'unione civile che io auspico.

La questione delle pensioni poi è di lana caprina
perchè tanto vanno riformate: ognuno deve pagare
per la propria pensione, non per quella dei suoi genitori.

Se non vuoi riconoscere il matrimonio civile alle coppie
omosessuali perchè non possono fare bambini,
allora non lo puoi accordare neppure alle coppie eterosessuali
sterili o che applicano una contraccezione
meticolosa; ma non dici questo, non dici: "matrimonio
solo a chi fa figli!". Tu dici solo, anchse implicitamente,
che i gay non meritano gli stessi diritti degli etero solo
 perchè non sono eterosessuali; che differenza c'è
tra dire che i neri non meritano di essere trattati come
i bianchi solo perchè non sono bianchi? per attuare
meglio la discriminazione contro di noi omosessuali,
avete attuato questa montatura chiamata terapia
riparativa, non dimostrata da alcuno studio che non sia
indipendente dai suoi promotori, che, per ragioni ideologiche
e moralistiche, sono contro i gay e le lesbiche al punto
da non accettare che esista l' orientamento omosessuale.

Io ho detto che sono favorevole al cambio del nome matrimonio
civile in unione civile, ma non ho detto perchè; il motivo
sta in primis nell' evitare le critiche pretestuose relative all'etimologia.
Le lingue sono rigide; i nomi spesso restano invariati anche
se cambia il loro significato.

Cattivo deriva dal latino captivus che significava prigioniero,
ma che nel senso di prigioniero del diavolo (Captivus Diaboli)
ha dato il nostro "cattivo"; la penna che usiamo per scrivere ha
lo stesso nome della penna d' uccello perchè si continua a usare
la parola vecchia... Matrimonio potrebbe essere usato in senso
estensivo e solo i conservatori potrebbero farsene cruccio.
In realtà, al lato pratico, non cambierebbe nulla per gli eterosessuali,
che si sposerebbero come hanno sempre fatto e farebbero figli
(ma anche no, volendo) anche se il matrimonio civile fosse esteso
alle coppie omosessuali.

Ma volendo il matrimonio civile potrebbe essere sostituito dall'unione
civile, rescindibile anche unilateralmente con un divorzio per il quale
di sicuro non si dovrà aspettare tre anni: un anno basta e avanza.
Infatti il divorzio non è la causa della fine di un unione, ma
la sua conseguenza giuridica... Perchè allungare de iure un'unione
che non esiste più de facto? per i figli?

Ma i figli non c'entrano nulla con il divorzio dei loro genitori:
i genitori restano tali anche da divorziati; i figli dovranno essere
seguiti da entrambi, anche se non convivono più nella stessa casa.
Meglio due genitori in case diverse, ma in pace, che nella stessa
casa, ma in lite continua....

In quanto al principio di realtà, se ci fossimo fermati alla realtà,
saremmo ancora nelle caverne.


Disse Oscar Wilde:

"Un mappamondo che non riporti l'isola di Utopia non merita
nemmeno uno sguardo poiché tralascia una regione a cui
l'Umanità tende sempre. E quando vi approda guarda fuori
e, scorta una regione migliore, vi fa vela.
Il progresso è la realizzazione delle utopie
".


Alessio Mameli

Pubblicato anche su:
http://www.associazionearc.eu/homepage.html

Pubblicato il 26/11/2008 alle 1.39 nella rubrica Laicismo: lotta per la libertà.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web